COME DONARE

Il vostro dono, il nostro impegno!

DIRETTAMENTE IN SEDE

Ufficio Donazioni della Fondazione Meyer
Viale Pieraccini, 24 50139 Firenze

CARTA DI CREDITO - PAYPAL

Fai subito la tua donazione online su questo sito. Sosterrai così i progetti della Fondazione Meyer.

BOLLETTINO POSTALE

Conto Corrente Postale: 17256512
Intestato a: Fondazione Ospedale Meyer

Bonifico bancario

Banca Crédit Agricole
Intestato a: Fondazione Ospedale Meyer
IBAN: IT95E0623002848000035723944
SWIFT/BIC: CRPPIT2P426

Banca Intesa Sanpaolo
Intestato a: Fondazione Ospedale Meyer
IBAN: IT90T0306902910100000008775
SWIFT/BIC: BCITITMM

UBI Banca
Intestato a: Fondazione Ospedale Meyer
IBAN: IT49Z0311102804000000000753

RICORDA!
Se scegli di donare con bonifico, invia i tuoi dati anagrafici (nome, cognome, indirizzo) e la ricevuta del versamento a donazioni@meyer.it oppure via fax allo 055/5662300.
In questo modo riusciamo a inviarti una lettera di ringraziamento come attestazione del contributo.
Grazie!

Per ricevere la pergamena di ringraziamento “in memoria di” o “regalo di compleanno per” inviare una email a donazioni@meyer.it

Vantaggi Fiscali

La Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer in quanto Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus), rientra nelle disposizioni dettate dall’ art.13 del decreto legislativo n.460 del 4/12/97 e dell’art. 14 del decreto legge n. 35 del 14/3/05, convertito in legge n.80 del 14/5/05, che prevede agevolazioni per coloro che versano contributi in suo favore.

Dal 1 gennaio 2018 inoltre è in vigore una Riforma di Legge (Dlgs 117/2017) che fa sì che donare diventi ancora più conveniente.

Con riferimento ai contributi liberali di denaro la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer – ONLUS attesta di possedere tutti i requisiti soggettivi e oggettivi richiesti dalle normative citate, compresa la tenuta della contabilità adeguata e la predisposizione del bilancio annuale.

Agevolazioni fiscali per i privati
Detrazione dall’IRPEF e deduzione dal reddito

1. Detrazione dall’IRPEF pari al 30% delle erogazioni in denaro fino a €uro 30.000,00 (il limite era del 26% con la normativa precedente)

2. Deduzione dal reddito sino al 10% del reddito dichiarato senza più alcun limite massimo (il limite era fissato invece a €70.000 nella normativa precedente)

Nel caso della deduzione, se il reddito complessivo dichiarato viene decurtato da ulteriori deduzioni in misura tale che la deduzione di cui si avrebbe diritto (per la donazione) non puo? essere interamente goduta, il donatore puo? portarsi in deduzione quanto non utilizzato negli anni successivi fino al quarto successivo alla prima dichiarazione.

Riferimento: Art 83, comma 1 e 2, D Lgs 117/17

Imprenditori, società ed enti

Le agevolazioni fiscali per la donazione da parte di un’azienda e, per la donazione tra associazioni e, in generale, per le donazioni a onlus da società, sono regolate da questa disposizione:

Alle donazioni in denaro e in beni versate da aziende o da enti non commerciali si applica la deducibilità fino ad un massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato, senza più limiti assoluti (che erano invece previsti dalla normativa precedente).

Nel caso in cui il reddito complessivo dichiarato venga decurtato da ulteriori deduzioni in misura tale che la deduzione di cui si avrebbe diritto (per la donazione) non puo? essere interamente goduta, l’azienda donatrice puo? portarsi in deduzione quanto non utilizzato negli anni successivi fino al quarto successivo alla prima dichiarazione

Riferimento: Art 83, comma 1 e 2, D Lgs 117/17

NB: Le donazioni in denaro sono deducibili solo se erogate con mezzi di  pagamento tracciabili (Assegno, Bonifico bancario, Bollettino postale,  Bancomat o Carta di Credito..).

Detrazioni ampie per le erogazioni liberali effettuate a sostegno dell’emergenza “coronavirus”
Domande frequenti
COSA SONO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I SOSTENITORI?

Le agevolazioni fiscali sono delle riduzioni di base imponibile (deduzioni fiscali) o delle imposte (detrazioni fiscali) previste per dare “sollievo fiscale” in particolari situazioni. Ai contribuenti sono riconosciute diverse agevolazioni fiscali per due categorie di spese. La prima comprende spese considerate fondamentali per la crescita e il welfare delle persone (come ad esempio quelle sanitarie, scolastiche, mutui prima casa, ecc.). La seconda categoria comprende le spese legate alle aspirazioni delle persone, per la loro crescita complessiva e per la coesione sociale. Per lo Stato agevolare il finanziamento alle organizzazioni significa migliorare la società e i conti pubblici.

QUAL'E' LA DIFFERENZA TRA DEDUZIONE E DETRAZIONE

La deduzione riduce l’imponibile, la detrazione riduce l’imposta. Per essere più chiari: con la deduzione si agisce prima del calcolo dell’imposta. Con la detrazione, si agisce sull’imposta lorda calcolata e si arriva all’imposta netta dovuta.

QUAL'E' LA PERCENTUALE CHE SI PUO' DEDURRE/DETRARRE?

La riforma del terzo settore ha aumentato le agevolazioni fiscali per le donazioni effettuate dal 1° gennaio 2018 a favore di Onlus come la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer e consente al donatore di applicare due differenti ed alternative soluzioni (art. 83 del Dlgs 117/2017).

Se il donatore è una persona fisica può scegliere tra:

• deduzione della donazione, senza limiti assoluti, ma entro il 10% del reddito complessivo dichiarato;

• detrazione del 30% della donazione fino ad un massimo di € 30mila.

Es. se una persona fisica dona 100,00 € può scegliere tra:

• diminuire il proprio reddito imponibile di 100 € e quindi, a seconda dello scaglione applicabile, andare a ottenere un risparmio che aumenta all’aumentare del reddito

• togliere dalle tasse dovute 30,00 €

Quindi dal 1° gennaio 2018 donare è più conveniente e soprattutto “più si dona più conviene.

Se il donatore è una Azienda può dedurre senza limiti assoluti fino ad un massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato le donazioni in denaro.

Es. se un’azienda dona 1000,00 € può considerare questa cifra un costo e diminuire di conseguenza l’utile su cui si pagano le imposte.

CONVIENE DEDURRE O DETRARRE?

La scelta tra le due alternative (deduzione o detrazione) dipende dal livello del reddito del donatore.

Per redditi superiori a circa 29mila euro (non tenendo conto della tipologia di reddito e di molte altre variabili) è più conveniente applicare la deduzione. Nel caso della deduzione, se il reddito complessivo dichiarato viene decurtato da ulteriori deduzioni in misura tale che la deduzione di cui si avrebbe diritto (per la donazione) non può essere interamente goduta, il donatore può portare in deduzione quanto non utilizzato negli anni successivi fino al quarto successivo alla prima dichiarazione.

QUALI SONO LE MODALITA' PER POTER USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI

Affinché il contribuente possa portare in deduzione o detrazione la somma erogata è necessario che questa sia transitata da un intermediario finanziario, cioè si sia utilizzato o il canale postale (bollettini, ad esempio) o quello bancario (bonifico, assegno, carte di credito, di debito, ecc.).

Non si può pertanto usufruire di agevolazioni fiscali per donazioni in contanti. La Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer è ben lieta di restituire ai donatori una dichiarazione di ricevuta come quella allegata al fine di favorirli in sede di dichiarazione dei redditi.

È importante sapere che le dichiarazioni di ricevute non hanno valore fiscale per i donatori, in quanto sono solo dei memento. Ciò che vale – e che bisogna portare al proprio commercialista o al CAF – è l’evidenza postale o bancaria (inclusi estratti conti postali, bancari e della carta di credito).

PERCHE' NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI INVIATA NON SI TROVA IL 5X1000 DESTINATO ALLA FONDAZIONE MEYER ?

Perché il 5 per mille che ci ha assegnato (grazie!) non è tecnicamente una donazione ma una parte di imposta (che avrebbe comunque pagato) a cui lo Stato rinuncia per “girarlo” al beneficiario da lei prescelto.

LE DONAZIONI EFFETTUATE DALL' 1/1/2018 AL 31/1/2018 SARANNO PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2019 RELATIVA ALL'ANNO 2018 PRECOMPILATA CHE VIENE INVIATA DALL'AGENZIA DELLE ENTRATE?

A partire dal 2018, le onlus e altre tipologie di organizzazioni possono comunicare in via facoltativa all’Agenzia delle Entrate entro fine febbraio i dati dei propri donatori (persone fisiche) al fine di facilitare l’inserimento automatico nelle dichiarazioni precompilate delle informazioni rilevanti, così come già succede con le spese sanitarie. Questa norma è avviata in sede sperimentale con il DM 30 gennaio 2018, e solo dopo l’invio dei dati nel 2020 un successivo decreto stabilirà l’eventuale stabilizzazione della misura e l’obbligatorietà dell’invio dei dati. Nel primo anno sono state poche le organizzazioni che hanno adempiuto a quanto richiesto perché il sistema è complesso da gestire.

A CHI DEVO RIVOLGERMI IN CASO DI DUBBI?

Per ogni dubbio o chiarimento sulla normativa applicabile, le suggeriamo di rivolgersi al CAF di riferimento o a un commercialista.

Per ogni informazione non esitare a contattarci telefonicamente allo 0555662316 oppure con email fondazione@meyer.it

Il Meyer non effettua raccolta fondi diretta, nè a casa, nè in strada o attraverso telefono.
Se si presenta qualcuno a nome del Meyer chiedendo una donazione vi preghiamo di diffidare e di avvertirci immediatamente telefonando allo 055 5662316 oppure con email fondazione@meyer.it

PERCHÈ È IMPORTANTE FARE UNA DONAZIONE

Medici, infermieri, imprenditori, volontari, dipendenti. Siamo in tanti ad accompagnare il cammino di guarigione dei nostri bambini. E poi ci sei tu, che hai un ruolo importante. Con la tua donazione che si traduce in azione concreta.
ECCO I NUMERI DELL'OSPEDALE PEDIATRICO MEYER, CHE DA SEMPRE SOSTENIAMO
Accessi al Pronto Soccorso
Giorni di accesso al day hospital
Prestazioni ambulatoriali (diagnostiche e di laboratorio)
Bambini dimessi (ordinari)
Casi chirurgici ordinari e in day hospital