Visita al Museo dell’Opera del Duomo

L’Opera del Duomo è il Museo che prende il nome dall’azione che fu fondamentale per le attività di architetti impegnati nella realizzazione della cattedrale come Giotto e Brunelleschi.
Un’occasione, quella della vista guidata, da non perdere in quanto il museo, oltre ad accogliere tutte le opere che nel corso dei secoli sono state rimosse dalla basilica di S. Maria del Fiore e dal Battistero, ospita capolavori di Donatello, Luca della Robbia, Arnolfo di Cambio, Andrea e Nino Pisano.


Il gioiello del Museo è poi la seconda delle tre Pietà di Michelangelo. Ma troviamo all’interno anche la Cappella delle reliquie, tra cui il celebre Reliquiario del Libretto. Importantissimi anche i tre Antifonari e un Graduale con miniature cinquecentesche: sono quattro dei 58 codici superstiti all’alluvione del 1966.
Oltre che ai maestri più noti, fra i quali anche Jacopo della Quercia, la “fabbrica” offrì occasioni importanti anche ad altri scultori come Niccolò Lamberti, il Ciuffagni, Nanni di Bartolo e Andrea di Lazzaro Cavalcati detto il Buggiano.
Dopo l’impresa della cupola l’Opera si dedicò poi all’allestimento della sacrestia nord, detta “delle messe”, con pitture di Agnolo di Lazzaro e Antonio Manetti su disegni di Maso Finiguerra, Alessio Baldovinetti e Antonio del Pollaiuolo.
Ad accompagnarci in questo suggestivo percorso sarà Lucia Montuschi, una guida d’eccezione che saprà trasmettere la bellezza delle opere ad ognuno dei partecipanti.

 

Appuntamento presso il museo dell’Opera di Santa Maria del Fiore, piazza Duomo 9 – Sabato 28 marzo alle ore 17.