Un Microperimetro per l’Oftalmologia. Così i bambini imparano a “vedere”

Un Microperimetro di ultima generazione per l’Oftalmologia pediatrica del Meyer: è un dono importante quello arrivato grazie all’impegno dei Rotary Club Valdelsa e Fucecchio Santa Croce sull’Arno insieme alla Banca di Cambiano e ad alcune imprese del territorio della Valdelsa come SAPA SpA, Sanlorenzo SpA e BCN Concerie SpA. Lo strumento, spiega il dottor Roberto Caputo, responsabile della Oftalmologia pediatrica del Meyer, consente svariate applicazioni.

Da un punto di vista diagnostico viene utilizzato per misurare la funzionalità retinica, soprattutto nei pazienti con patologie causa di ridotta capacità visiva.

Il Microperimetro permette di ottenere, con un’elevata precisione, una mappa di funzionalità della retina
in ogni punto, e di individuare la zona utilizzata dal paziente per fissare le immagini.

Questo strumento viene però utilizzato anche in ambito riabilitativo nei pazienti ipovedenti per riconoscere e sfruttare la parte della retina sana: così si può insegnare ai bambini ad utilizzarla, sfruttando al massimo le loro potenzialità.

Attività che al Meyer troveranno la più ampia applicazione proprio per dare risposta ai bambini ipovedenti, cosa che rende lo strumento di particolare utilità in una struttura di riferimento pediatrico
come il Meyer.

 

SOSTIENI ANCHE TU LO SVILUPPO TECNOLOGICO DEL MEYER CON UNA DONAZIONE.
CLICCA QUI