Insediamento di Alberto Zanobini

Sabato 1 Novembre 2014 è avvenuto l’insediamento di Alberto Zanobini Commissario dell’AOU Meyer. Insieme all’Assessore Luigi Marroni, ha verificato lo stato di avanzamento dei lavori al nuovo Pronto Soccorso.

Firenze – Si è ufficialmente insediato sabato 1 novembre 2014 poco dopo le 8, Alberto Zanobini, Commissario dell’AOU Meyer. Con lui c’era Luigi Marroni, Assessore per il Diritto alla Salute di Regione Toscana. Insieme hanno fatto visita al Pronto Soccorso, verificando lo stato di avanzamento dei lavori per la nuova organizzazione del servizio di emergenza e urgenza dell’ospedale fiorentino, a cui ogni anno accedono circa 45 mila bambini.

Il commissario Zanobini ha accompagnato Marroni a constatare l’imminente ultimazione dei lavori e si è soffermato a parlare con il responsabile del Pronto Soccorso, Stefano Masi , l’infermiere Emiliano Talanti e tutto il personale in servizio al momento. La ristrutturazione al Pronto Soccorso è necessaria per varare una nuova organizzazione finalizzata a migliorare la presa in carico dei bambini che vi accedono, riducendo sia l’attesa, sia la loro permanenza all’interno della struttura.

La conclusione dei lavori è imminente- è stato spiegato al commissario Zanobini – e si procede nei tempi previsti. Le nuove opere consentiranno di realizzare ben tre postazioni di triage, postazioni di prima valutazione, dove l’infermiere insieme al medico offriranno una immediata presa in carico dei casi in attesa, decidendo il percorso assistenziale che il bambino dovrà fare. “La nuova organizzazione – come hanno sottolineato Stefano Masi ed Emiliano Talanti – risponderà ai criteri regionali più innovativi e a più moderne impostazioni organizzative nei flussi dei pazienti in urgenza. Tra le molte novità che saranno introdotte, anche la realizzazione di una sala di attesa osservata, cioè presidiata dall’operatore sanitario dove il bambino, clinicamente già inquadrato, può sostare per quei trattamenti che ne possono consentirne la dimissione in tempi brevi”.

Lo stimolo a questa riorganizzazione è venuto dal personale infermieristico del Pronto Soccorso, attento a cogliere le criticità e le esigenze rappresentate dalle famiglie e dai bambini. Il personale ha lavorato per progettare un nuova organizzazione che rendesse migliore il servizio. A breve avverrà l’apertura.