• Eventi
  • Una pedagogia per il sorriso. Appunti di una maestra ospedaliera.
Una pedagogia per il sorriso. Appunti di una maestra ospedaliera.

Una pedagogia per il sorriso. Appunti di una maestra ospedaliera.

1 settembre 2020

Questo il titolo del libro, realizzato da Susy Mariniello, che martedì 1 settembre sarà presentato a Le Murate Caffè Letterario di Firenze. Un momento di riflessione sul ruolo della scuola in Ospedale, da parte di una delle sue protagoniste al Meyer, che non manca di riservare anche uno spazio alla solidarietà.

All’appuntamento, fissato per le ore 18:30, saranno presenti oltre all’autrice Suzy, anche la dott.ssa Flavia Tondi, referente della scuola ospedaliera al Meyer, e il dott. Roberto Curtolo, dirigente Ufficio III USR Toscana.

Il tema del libro è la scuola in ospedale, che si fa fonte di cura e di benessere, raccontata attraverso l’esperienza e il vissuto di una maestra ospedaliera che al pediatrico Meyer di Firenze, opera conducendo azioni educative personalizzate quale integrazione del piano terapeutico. La cura così, in una visione olistica, è sostenuta dall’importanza della partecipazione di ogni agente della rete operativa: clinici, terapisti, operatori delle play therapy ma anche enti locali, scuole e associazioni.

Il libro a partire da cenni teorici a sostegno dell’idea di una pedagogia che operi per il sorriso, presenta il ruolo del docente ospedaliero che ha la prerogativa di svolgere il proprio compito in un contesto che vive e agisce secondo un paradigma: la globalità della visione del bambino secondo un processo di cura integrale. La scuola primaria dell’Ospedale Meyer che racconta, è un elemento che contribuisce alla costituzione del “mosaico – benessere del bambino”.

Scrive di sé l’autrice «Amo vivermi così, artigiana di semplici, intensi, attimi di benessere condiviso, perché amo il mio lavoro. Vivo il mio ruolo ed opero quale ‘artigiana di azioni educative’ poiché devo ai miei alunni il massimo rispetto e l’assoluta attenzione, alle singole esigenze presenti nell’unicità di un momento».

Durante la presentazione sarà possibile acquistare il libro. Il ricavato sarà devoluto a sostegno del progetto di Play Therapy della Fondazione Meyer.