Quaderni di Bordo – La straordinaria storia di un palombaro

La preziosa testimonianza di un uomo che rappresenta una stirpe “di lavoratori del mare”. Sono le memorie di Aladino Simoni, palombaro toscano del Novecento, contenute in “Quaderni di Bordo”. Un libro, curato dal figlio Guido, che contine una storia di vita avventurosa e affascinante, ma anche solidarietà per i bambini del Meyer.

Aladino Simoni, classe 1914, nato a Rio nell’Elba, ci ha fornito nei suoi quaderni uno spaccato di  vita che conducevano i marittimi vissuti in quel periodo. Passando dalla superficie agli abissi, come palombaro ha potuto lasciar memoria completa del lavoro sopra e sotto il mare, attraversando l’intero Novecento.

Il libro, è stato presentato per la prima volta sabato 1 settembre a Piombino, al Villaggio Makula in Piazza Bovio. Ha introdotto la serata il Contrammiraglio Piero Vettori, con presentazione della dott.ssa Francesca Giacchè e la presenza del curatore del libro Guido Simoni.

Al momento è possibile trovare il libro alla Gioielleria Scognamiglio di Piombino (LI), in Corso Italia, 17

Il ricavato dalla vendita del libro, detratte le spese, saranno devolute alla Fondazione Meyer, per la Diabetologia dell’Ospedale Pediatrico Meyer.