Pane e salute

Incontro con le famiglie e i bambini. Sabato 10 novembre 2018, 9.30-11.30, presso Ospedale Pediatrico Meyer

 

“Pane e salute”. Fondazione Meyer e Consorzio DOP insieme per un evento dedicato al pane toscano.

Il pane toscano è un alimento prezioso per la salute dei grandi e dei piccini. La denominazione di origine protetta (DOP) è un marchio europeo ottenuto da Regione Toscana che ne certifica la qualità legata al territorio. Le sue caratteristiche sono infatti uniche: dalla scelta degli antichi grani, alla macinatura che ne preserva il germe, sino alla lievitazione ottenuta in modo naturale. Per svelarne i sapienti segreti e le virtù nutrizionali, la Fondazione Meyer ha organizzato “Pane e salute”, la giornata con le famiglie e i bambini in programma sabato 10 novembre alle ore 9,30 nella Hall Serra del Meyer, insieme al Consorzio di Tutela Pane Toscano DOP.

Il finale sarà una buonissima (e sana) merenda con pane toscano DOP con ottimo olio extravergine, rigorosamente toscano.

In contemporanea la LudoBiblio proporrà per i bambini un laboratorio dove sarà possibile scoprire la storia e la magia della pasta madre.

L’incontro in hall serra accosterà gli esperti del Consorzio agli specialisti di dietetica e gastroenterologia del Meyer per spiegare ai genitori le eccezionali proprietà nutrizionali e dietetiche di questo cibo così importante per un sano stile di vita.

In modo divulgativo gli esperti ci sveleranno le peculiarità di questo pane che deve all’uso sapiente di materie prime esclusive della Toscana, alla molitura che preserva le parti oleose dei grani (il germe di grano) e alla lievitazione con pasta acida, la sua qualità che lo rendono un cibo indispensabile per una dieta salutare del bambino e di tutta la famiglia.

Un alimento il cui riconoscimento è arrivato al culmine di 15 anni di fortissimo impegno. La DOP rappresenta infatti il massimo di garanzia per il consumatore: significa che tutto il processo produttivo è garantito dal “controllo di filiera” (dall’uso di sementi tradizionali di grani antichi con basso contenuto di glutine sino al pane che deve avere precise caratteristiche per crosta, mollica e profumo) ed è prodotto esclusivamente in regione Toscana.

Dalle 9,30 alle 11,30 in LudoBilblio i più piccoli potranno cimentarsi in un laboratorio per colorare la “storia del pane” e creare nuove forme con la pasta madre.

L’incontro in hall serra invece sarà aperto dai saluti di Alberto Zanobini, Direttore Generale del Meyer e da Gianpaolo Donzelli, Presidente della Fondazione Meyer, spetterà a Roberto Pardini, Direttore del Consorzio di Tutela Pane Toscano DOP illustrare il percorso della denominazione di origine protetta e  quello del Consorzio di tutela pane toscano, mentre Marco Mancini, Direttore Fondazione per il clima e la sostenibilità dell’Università di Firenze svelerà le caratteristiche del grano utilizzato per il pane toscano. Toccherà poi al prof Gianpaolo Andrich del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Pisa illustrare le materie prime del pane toscano e la pasta madre, mentre Alex Revelli Sorini, “grastrosofo” e docente dell’Università San Raffaele di Roma ci condurrà alla scoperta del pane toscano nella storia della Toscana. A parlare del pane nell’alimentazione dei bambino saranno chiamati due esperti del Meyer: Jacopo Barp pediatra della Gastroenterologia  e Nutrizione e Fina Belli della Dietetica Professionale.

Al termine degli interventi ci sarà una degustazione di pane toscano Dop con l’olio extra vergine di oliva della raccolta del Meyer.

Per chi ha problemi di celiachia, sarà disponibile pane senza glutine. A quanti parteciperanno all’incontro verranno donati un sacchetto di farina e uno di pasta madre.

 

programmaWeb