La scelta di Giada. La prima “donatrice ricorrente”

Giada Maccari ha 22 anni, vive a Montevarchi con la sua famiglia e, finiti gli studi, ha cominciato
a lavorare in uno studio commerciale. Le sue giornate sono pienissime: il lavoro, la palestra, l’organizzazione dei viaggi – che sono una delle sue passioni – le uscite con gli amici e con il fidanzato. Giada è la prima ad aver scelto di essere una donatrice ricorrente a favore della Fondazione Meyer.

Guadagno abbastanza bene – spiega – e mi posso togliere tutti gli sfizi. Così ho deciso di fare una donazione per i bambini del Meyer.
Ho scoperto che c’era la possibilità di farsi addebitare un importo prestabilito direttamente sul mio conto corrente e mi è parso il sistema più efficace. Così non perdo tempo a ricordarmi la scadenza e il prelievo avviene in automatico”. Giada ha deciso di fare una donazione ogni tre mesi. “Si tratta di
una piccola cifra – sostiene – ma credo che, se tutti facciamo qualcosa, possono realizzare grandi progetti”. Il motivo di questa scelta? “Mi fa sentire meglio – spiega – più generosa. Da piccola ho avuto tutto quello che potevo desiderare e ho avuto anche la salute, quindi credo sia doveroso aiutare i bambini che sono meno fortunati di me”. Giada adora i bambini, ha due cuginetti che, per lei, sono come fratelli.

“I bambini sono il nostro futuro e si meritano le migliori cure e attenzioni. E sono convinta che al Meyer possono trovare tutto quello di cui hanno bisogno”. Per fare come Giada, è sufficiente andare sul sito internet della Fondazione Meyer, cliccare su donazione continuativa e compilare online il modulo per attivare il tuo sostegno verso i bambini dell’Ospedale Pediatrico fiorentino.
Il vantaggio di questo sistema è che non ci sono costi di transazione e nel caso in cui venga cambiato il conto corrente tutto procede in automatico.

 

Se anche tu vuoi diventare un donatore ricorrente clicca il bottone rosso qui sotto!

DONATORE_REGOLARE