Giornata mondiale del rifugiato

20 giugno 2016, ore 11.00 Aula Magna del Meyer (1° piano) – Incontro con dott. Pietro Bartolo, il medico dei rifugiati di Lampedusa. Il Meyer sostiene ogni azione tesa a tutelare i diritti dei bambini, costretti a lasciare il proprio paese, in fuga dalla guerra e dalla fame

“Ma quale eroe, quale eroe… Io sono solo un medico che fa il suo dovere.
Quello che dovremmo fare tutti: dare una mano a chi te la chiede.
Io faccio quello che è giusto  fare, né più né meno.”

La giornata mondiale del rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite, viene celebrata il 20 giugno per commemorare l’approvazione nel 1951 della Convenzione sui profughi  (Convention Relating to the Status of Refugees) da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

 

bartolo