Gioco e cultura: le domeniche in Ludoteca

Una domenica in ospedale, per un bambino, può essere davvero una giornata interminabile. Ma non al Meyer. Per scacciare malinconia e tristezza, quasi tutti i fine settimana le porte della Ludoteca dell’Ospedale pediatrico fiorentino si aprono per offrire ai piccoli ricoverati un programma culturale di ottimo livello pensato per tutti i gusti e le età.

Si chiama Meyer Cultura e il progetto, pensato e sostenuto dalla Fondazione Meyer, comprende spettacoli teatrali, concerti e laboratori creativi. Tutte le forme artistiche sono contemplate: dalla musica al teatro passando per la letteratura.

I bambini possono sbrigliare la fantasia inventando un costume che li trasforma in supereroi, hanno la possibilità di imparare a conoscere la natura e gli animali attraverso il riuso creativo, ma anche di ascoltare una voce che legge i grandi classici della narrativa per l’infanzia o le intramontabili storie delle fiabe popolari. I laboratori possono servire anche per fare un lavoro di analisi su stessi: attraverso raffigurazioni grafico-pittoriche si parla infatti di emozioni.

I concerti, infine, rivisitano i grandi classici, arrangiando in chiave musicale storie pensate per i bambini. Il tutto all’interno della Ludoteca, uno spazio accogliente e colorato, pieno di luce, con pareti trasparenti
che permettono di guardare il cielo. Il ricovero di un bambino rappresenta sempre una brusca e spesso dolorosa interruzione della vita quotidiana, un venir meno dei propri punti di riferimento: l’attività ludica e ricreativa diventa quindi un aspetto importante per assumere un atteggiamento positivo davanti alla malattia. Per questo al Meyer il gioco e l’attenzione per l’accoglienza fanno parte della cura.