Con Arval “Sulla strada giusta” per la sicurezza stradale

728x90_leaderbord

www.sullastradagiusta.it

Per Arval, che muove quotidianamente su tutto il terrritorio oltre 135.000 veicoli, la sicurezza stradale è cardine e fondamento della propria cultura di responsabilità sociale.

Un impegno ancora più importante se si concretizza a tutela della fascia di popolazione per definizione più indifesa, i bambini. Con l’iniziativa “Sulla strada giusta”, Arval ha deciso infatti di destinare 1 euro per ogni auto immatricolata, a sostegno delle attività del Trauma Center Pediatrico dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer di Firenze, che cura ogni anno oltre 8.000 bambini l’anno, vittime, per la maggior parte di incidenti stradali.
Sulla Strada Giusta è un progetto innovativo per la sua natura “partecipativa”. E’ un impegno che parte da Arval, con l’intento e la volontà però di convogliare nell’iniziativa tutti i propri stakeholder: collaboratori, clienti, fornitori, che potranno contribuire all’iniziativa con un semplice clic, accedendo al sito www.sullastradagiusta.it.
I fondi raccolti finanzieranno l’acquisto di attrezzature mediche d’avanguardia e borse di studio per il potenziamento dello staff medico.
Per Arval la sicurezza stradale è un impegno morale. – dichiara Grégoire Chové, Direttore Generale di Arval – Un impegno che sentiamo molto forte e che già traduciamo in attività concrete di sensibilizzazione e cultura della sicurezza stradale.


Con Sulla Strada Giusta aggiungiamo un ulteriore tassello alla nostra Responsabilità Sociale, promuovendo per la prima volta un’iniziativa di solidarietà nei confronti dei bambini vittime di incidenti stradali, in cui intendiamo coinvolgere le aziende e le persone con cui collaboriamo quotidianamente.


Un’iniziativa comune per un obiettivo comune: essere responsabili nei confronti delle generazioni future”.

In virtù di questa iniziativa a livello nazionale Arval è entrata a far parte per gli anni 2014 e 2015 del Club Impresa Amica del Meyer.

 

L’obiettivo di raccolta fondi che si posta Arval, grazie al coinvolgimento di clienti e partner consiste nell’acquisizione di due moderne attrezzature (un pulsiossimetro con misurazione dell’emoglobina e un tromboelastografo per la misurazione della coagulazione del sangue) utili al Trauma Center ed al potenziamento dello staff medico .

 

stradagiusta