Bilancio 2014 Ecco dove ci ha portati la vostra generosità

Gli inglesi la chiamano “accountability”. Con buona approssimazione possiamo tradurre questo termine con “dare conto”, come ci spiega anche il professor Donzelli nel suo editoriale. E questo verbo racconta bene quello che vogliamo fare in queste due pagine: vi raccontiamo il bilancio della Fondazione Meyer per informarvi puntualmente di come abbiamo investito le vostre donazioni.

Senza troppe parole, abbiamo deciso di affidare questa importante comunicazione a immagini e grafici che raccontino nel modo più limpido possibile il nostro “libro dei conti”.

Si parte da una bella notizia: la raccolta fondi a favore della Fondazione Meyer continua a crescere. Grazie ad oltre 16 mila donatori l’anno 2014 (quello a cui si riferisce il bilancio che vi raccontiamo) ha visto una raccolta totale di poco superiore agli 8 milioni di euro (considerando anche la quota derivante dal 5 per mille). Grazie a questa tendenza, che vede l’ultimo esercizio come la migliore performance, l’ospedale Meyer potrà contare sempre più sulla qualità, soprattutto sull’eccellenza della ricerca e dell’accoglienza del bambino e della sua famiglia come “alto valore aggiunto”.

adm2_2015bilancio_esempi

La nuova Risonanza 3 Tesla
Consente esami più rapidi e accurati e apre la strada alla risonanza funzionale, fondamentale per comprendere le funzioni cerebrali, ma anche a nuovi filoni di ricerca. Insieme a quella vera, è stata acquistata anche una piccola gemella giocattolo per preparare i bambini ad affrontare questo esame serenamente.

Strumentario Chirurgico per la Pediatria Chirurgica
Grazie all’acquisizione di ferri chirurgici destinati alla Chirurgia Pediatrica ed alla Chirurgia Neonatale i chirurghi del Meyer potranno potenziare ulteriormente la loro specializzazione negli interventi per via endoscopica e comunque con procedure miniinvasive.

Borse di studio per la Nefrologia
Nel 2014 la Fondazione ha finanziato due borse di studio per due giovani ricercatori. Uno si è dedicato a un progetto di ricerca finalizzato allo studio dei progenitori renali ottenuti dalle urine di bambini affetti da diversi tipi di patologie renali, l’altro è stato reclutato per lo sviluppo di un progetto di ricerca per la diagnosi delle sindromi nefrosiche pediatriche.

Retcam per l’Oftalmologia e la Tin
Nel 2014 la Fondazione ha sostenuto l’acquisto di questo importante macchinario, che andrà a sostegno delle attività che negli anni hanno fatto del Meyer uno dei centri di riferimento per tante patologie oculari. Per alcune di esse, come la retinopatia oculare o il retinoblastoma, questo strumento è l’unico per valutare la progressione della malattia.

Ecografo trasportabile per la Rianimazione
L’attività della Rianimazione non può più fare a meno di uno strumento tecnologico che supporti i rianimatori nella diagnosi, nell’assistenza e nel supporto vitale ai piccoli pazienti. Adesso il Meyer può contare su uno strumento tecnologico nuovo, trasportabile al letto del paziente, al tempo stesso compatto ed ergonomico per essere introdotto nei box della rianimazione e questo rappresenta decisamente un valido aiuto.

Sostegno alle attività di accoglienza ai bambini
È anche grazie alle vostre donazioni se al Meyer quotidianamente possono essere portate avanti attività come i clown in corsia, la musica, la pet therapy, la Ludoteca e l’ortogiardino. Tutti tasselli che entrano a tutti gli effetti a far parte della cura del bambino e che sono diventati veri e propri tratti distintivi dell’ospedale pediatrico di Firenze.

Accoglienza alle famiglie
Il periodo del ricovero, specialmente quando i piccoli pazienti arrivano da lontano, è difficoltoso per tutta la famiglia. Per alleviare questo ulteriore  disagio la Fondazione Meyer sostiene l’ospedale nell’alleanza con realtà associative che svolgono attività di accoglienza a sostegno dei familiari.