Arval sostiene la stampa 3D

Stampa 3D in ospedale

Sostenere questo progetto significa investire nell’innovazione.

La stampa 3D applicata all’interventistica ospedaliera permette di ottenere numerosi vantaggi, sia in termini di prevenzione, che di precisione degli interventi chirurgici.

La Fondazione Meyer è impegnata a sostenere questo progetto per l’ospedale pediatrico Meyer attraverso il finanziamento per acquisizione attrezzature e il sostegno dei costi del laboratorio T3Ddy (Personalized pediatrics by inTegrating 3D aDvanced technology), il laboratorio congiunto istituito con il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Firenze, che declina la stampa 3D in modo innovativo per una serie di avanzatissimi impieghi.

La stampa 3D ha molte applicazioni per un ospedale: la preparazione delle strutture personalizzate esterne e interne al corpo come protesi articolari, ortesi, segmenti per la riparazione del cranio, sostituzioni dentali, modelli fisici tridimensionali di studio per la pianificazione di complessi interventi chirurgici, piccoli oggetti utili per la pratica assistenziale e la simulazione.
Grazie al supporto della Fondazione Meyer e quindi di tutti i donatori attivi su questo progetto vengono finanziati dottorati, assegni di ricerca, l’acquisto di materiali di consumo e di componenti, l’acquisto di strumentazione informatica e scientifica, oltre ai costi di mantenimento ordinario del laboratorio.

Il laboratorio T3Ddy

Stampa3D

Nel laboratorio si creano modelli tridimensionali per migliorare l’approccio chirurgico, si realizzano “gessi” davvero su misura degli arti, più leggeri e comodi per i bambini, si producono oggetti per la simulazione in pediatria, sempre più importante per la formazione degli operatori.
I dispositivi medici per i bambini (impiantabili e non) hanno spesso bisogno di seguire le fasi di crescita del bimbo. In questo contesto l’utilizzo di sistemi di produzione “cuciti su misura” del paziente garantiscono una migliore funzionalità e una più semplice installazione.

Introducendo le tecnologie 3D nella pratica clinica, T3Ddy getta le basi per la standardizzazione delle procedure per la costruzione dei dispositivi medici customizzati in linea con la filosofia delle cure personalizzate, dove ogni paziente è unico e la soluzione viene costruita intorno a lui.

calotta cranica stampa 3d

SCEGLI COME DONARE

Clicca sul metodo di donazione che vuoi utilizzare

SCEGLI QUANTO DONARE

Clicca sull'importo oppure compila il campo a fianco

INSERISCI I TUOI DATI

Compila il form con i tuoi dati. Grazie!

SCEGLI COME PAGARE

Clicca sul metodo di pagamento scelto e inserisci i dati necessari

Donazioni con bonifico

Banca: Credit Agricole
Bonifico intestato a: Fondazione Ospedale Meyer
IBAN: IT95E0623002848000035723944
SWIFT/BIC: CRPPIT2P426

Causale A3088-1145

Insieme #sullastradagiusta

Insieme ad Arval siamo #sullastradagiusta per sostenere importanti progetti che fanno crescere l’ospedale Meyer da un punto di vista tecnologico e di conseguenza mantenere sempre ai massimi livelli la cura dei piccoli pazienti.

Questa alleanza è fondamentale per ottenere importanti risultati in ambito medico e chirurgico: ad esempio il successo dell’intervento alla base cranica di una paziente di 16 anni nel marzo 2018 per la rimozione di un tumore benigno – senza toccare il cervello della paziente – che aveva compromesso la funzionalità del nervo ottico. Oppure l’intervento di ricostruzione, perfettamente riuscito, dell’orecchio di un bambino nell’ottobre 2019, grazie alla ricostruzione dello stesso partendo da una piccola porzione di cartilagini costali.

Perché è importante fare una donazione

Alcuni dei nostri numeri (su base annuale)

33.413

Bambini dimessi (ordinari e day hospital)

1.730.564

Prestazioni ambulatoriali totali

7.310

Interventi chirurgici ordinari e Day Surgery

44.841

Accessi al Pronto Soccorso