Archetipi e Libertà

Sarà inaugurata venerdì 22 dicembre, la mostra “Archetipi e Libertà” di Antonella Lodde, alla Sala D’Arte Pascucci di Grosseto. L’iniziativa sosterrà la Fondazione Meyer, in particolare la Neuro-Oncologia dell’Ospedale, in ricordo di Maria Sole.

La mostra, che sarà visitabile fino al 27 dicembre, prevede un orario di apertura dalle 17:30 alle 19:30.

Antonella Lodde in questa mostra si occupa non solo di archetipi (e, eventualmente, non solo di quelli femminili). Infatti, come donna vive contraddizioni e assurdità talvolta retrograde dell’epoca moderna, mentre le immagini invocano libertà da qualsiasi percezione di costrizione, disagio, disarmonia, oltre che dai modelli avvertiti come già stabiliti. La libertà infatti (in tutte le accezioni possibili) è stata sempre al centro dell’interesse dell’artista.

“L’amore per la libertà me l’ha attaccato mia madre – ricorda Antonella –  attaccato, davvero, come fosse una malattia; è uno stato strano dell’esistenza, di noi che non ci accontentiamo delle cose a metà, è un conflitto interiore, una ricerca di armonia e di vera pace con se stessi. Se sento che sto vivendo in libertà pura, allora sono in pace.”

Come artista, quindi, Antonella ha ricercato una modalità espressiva personale che sostenesse ed assecondasse questa indagine introspettiva. La grossetana è alla sua terza mostra personale e oggi afferma di sentirsi libera.

Antonella ha voluto dedicare questa nuova esposizione al ricordo di Maria Sole Marras. L’ingresso alla mostra prevede una donazione libera, che sarà devoluta  alla Fondazione Meyer, in particolare alla Neuro-Oncologia.